La pagina della danza

UNA PAGINA DEDICATA ALLA DANZA COME FORMA D’ARTE E DI COMUNICAZIONE CON L’ “ASSOLUTO” 

Qui aggiungerò di volta in volta assoli, coreografie e danze dal mondo che hanno ispirato la mia ricerca in ambito artistico e nutrono me stessa e il mio lavoro nell’ambito della “psiche umana in relazione”. Alcuni articoli sulla danza offriranno alla pagina altri spunti di riflessione.

Comincio dalla “grande ispiratrice”, Pina Bausch, con un video-documentario del 1991 sulle sue creazioni, della durata di 57 minuti, poi due più brevi assoli tratti da Danzon e, infine, un breve servizio televisivo, in inglese, mandato in onda su DW tv dopo la sua morte:

 

Rimando il visitatore al Post “Un secolo di danza: l’espressionismo tedesco“, per un interessante excursus sulle origini del lavoro della Bausch.

 

È la volta della danza Butoh, con un primo filmato sulla storia e le origini di questa forma d’arte giapponese (49 minuti, in inglese) e due più brevi video con una danza di Kazuo Ohno e piccoli estratti da una coreografia di Carlotta Ikeda (con interviste in francese):

 

Oggi, 5 Ottobre 2015, ecco Catherine Diverres.

“L’arte deve porre domande, non intellettuali, all’essere”:

 

Ancora danza francese: ricordo la bellezza e la meraviglia dello stupendo lavoro di Maguy Marin “May Be” del 1981, ispirato a Beckett. Sarà a Bologna il 20 Ottobre 2015: per chi non l’avesse ancora visto, è una grande occasione!

 

Non può mancare Trisha Brown! Ecco un interessante video-documentario sul suo lavoro, con sue interviste e suoi lavori:

 

Qui il link per accedere ad un interessante articolo dal titolo:

Origini filogenetiche della danza: il Corpo come strumento e la Terra come tamburo

 

Ritorno oggi, 16 Marzo 2016, a Pina Bausch, con un video-documentario sulla costruzione del suo spettacolo, Breath, ambientato in Turchia. Il Video si intitola: “A breath with Pina Bausch”. Emozionante, struggente e divertente, come sa essere la Bausch, in questo straordinario video si notano: la bravura e la creatività dei suoi danzatori, la capacità di Pina di contenere e valorizzare silenziosamente le loro proposte e la grande esperienza espressiva e di regolazione e autoregolazione emotiva di tutti. Ne consiglio vivissimamente la visione!

 

Riporto qui sotto un video molto ben fatto (purtroppo l’ho trovato solo in francese), che illustra il percorso storico della danza in Germania, DALLA DANZA LIBERA AL TEATRO DANZA, DA RUDOLF LABAN A PINA BAUSCH, inserendola nel contesto storico-politico del tempo e mettendola in connessione con altre forme artistiche, in particolare la pittura:

Un siècle de danse: de la danse libre à la tanztheater – l’expressionnisme allemand réalisé par Sonia Schoonejans

Consiglio la visione!

 

Oggi, 9 Novembre 2016, ancora Butoh, con la strepitosa compagnia Sankai Juku:

 

Oggi, 26 Novembre 2016, aggiungo un video di un duo meraviglioso, opera di William Forsythe. Spero vi possiate godere la visione:

20 Aprile 2017:

Pubblico il link dello straordinario lavoro di Sasha Waltz, “Dido and Aeneas”.  A 1 ora e 23 min ca “Dido’s lament”, struggente, meraviglioso canto. DA VEDERE!

20 Maggio 2017

Oggi torno ad uno dei miei maestri del passato, Hervé Diasnas, che ha costruito una pratica di danza organica, energica, sensibile e fisiologica. In Italia le sue ex allieve Paola Palmi, a Bologna, e Maria Carpaneto, a Milano, la portano avanti introducendo la loro personale visione di questa arte.

Qui un breve video con Hervé e un particolare strumento musicale: